fbpx

L’idrossitirosolo (una sostanza contenuta nell’olio di oliva e nella molecola principale l’oleuropeina) migliora lo stress ossidativo, l’insulino resistenza e la steatosi epatica nei bambini obesi e affetti da fegato grasso.

Un importante ricerca è stata pubblicata da poco, questa ricerca condotta da medici e ricercatori dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, con la preziosa partecipazione del Dipartimento di Scienze Chimiche, Biologiche, Farmaceutiche ed Ambientali (ChiBioFarAm) dell’Università di Messina e, in particolare, di un gruppo di ricerca coordinato dal prof. Domenico Trombetta, ha  dimostrato come l’idrossitirosolo (una sostanza contenuta nell’olio di oliva) migliora lo stress ossidativo, l’insulino resistenza e la steatosi epatica nei bambini obesi e affetti da fegato grasso.

Lo studio, recentemente pubblicato sulla più importante rivista scientifica del settore, Antioxidant and Redox Signaling, evidenzia che l’idrossitirosolo, usato in dosaggi controllati, riduce l’insulino resistenza (primo step verso il diabete tipo II) senza causare aumenti di peso questo a differenza dell’olio di oliva “intero” che è molto calorico.

Lo studio ha coinvolto 80 bambini obesi e con fegato grasso e suddivisi in due gruppi da 4. Ad un gruppo è stato somministrato l’idrossitirosolo (in dosi da 7 mg al giorno), all’altro un placebo. A 4 mesi di distanza e senza modificare il regime alimentare è stato possibile osservare tre importanti risultati nel gruppo trattato: il grande miglioramento dei parametri di stress ossidativo(problema risolto in 3 bambini su 4); il miglioramento dell’insulino resistenza; il miglioramento della steatosi epatica che nel 60% dei casi si è risolta.

La sostanza  non presenta problemi  di effetti collaterali (essendo una sostanza naturale). La ricerca ha dimostrato che può essere prescritta da tutti i pediatri che curano bambini con obesità e fegato grasso.

L’obesitĂ , difatti, è uno dei principali problemi mondiali sia nei bambini che negli adolescenti.

 

Sempre piĂą di parla di obesitĂ  infantile e questo ha portato anche un aumento di fegato grasso e altri problemi collegati. In Italia si stima che ne sia affetto circa il 15% dei bambini, ma si arriva fino all’80% tra i bambini obesi. Tra le cause del fegato grasso c’è l’aumento dello stress ossidativo che le cellule subiscono come conseguenza dell’obesitĂ .

Per stress ossidativo si intende qualsiasi condizione patologica causata dalla rottura dell’equilibrio fisiologico fra la produzione e l’eliminazione, da parte dei sistemi di difesa antiossidanti, di sostanze chimiche ossidanti.

Quello condotto dai medici del Bambino GesĂą, con il fondamentale supporto dell’equipe dell’UniversitĂ  di Messina, è il primo trial pediatrico con l’uso dell’idrossitirosolo, un fenolo dell’olio di oliva con elevato potere antiossidante.

I fenoli sono infatti dei composti chimici presenti in diversi alimenti e bevande (olio, vino, ecc.) capaci di inibire i processi ossidanti.

L’olio d’oliva è l’ingrediente principale della dieta mediterranea, un regime alimentare i cui benefici sono stati piĂą volte dimostrati.

Il problema è che per avere il desiderato effetto antiossidante sarebbe necessario usare grosse quantitĂ  di olio d’oliva col serio rischio di diventare obesi, poichĂ© l’olio d’oliva è molto calorico.

Ma fortunatamente oggi è possibile usare, grazie ai progressi della tecnologia farmaceutica, solo le sostanze antiossidanti dell’olio d’oliva (come appunto l’idrossitirosolo) senza avere l’effetto calorico ma solo gli effetti benefici.

«Questi prodotti assolutamente naturali – spiega il professor Valerio Nobili, responsabile di epatologia, gastroenterologia e nutrizione del bambino GesĂą – possono essere integrati nella dieta dei bambini obesi per combattere le complicanze dell’obesitĂ  come lo stress ossidativo (invecchiamento cellulare, danno delle pareti delle arterie e vene) l’insulino resistenza e la steatosi epatica».

fonte:
https://www.unime.it
http://www.lescienze.it

Ma come dare ai bambini questo particolare sostanza?

Qui ci viene in aiuto Olixfit® che ha sviluppato tutta una linea di prodotti contenente Olixina® la formula brevettata di oleuropeina ad alta concentrazione (la molecola principale dove troviamo poi l’idrossitirosolo), tra i prodotti troviamo per esempio l’Olix1 al cioccolato una miscela di vitamine, minerali, proteine ecc con aggiunta di Olixina notificata come sostituto pasto ma che per esempio nei bambini può essere data come bevanda la mattina al posto dell’famoso latte e nesq….. che di sostanze ha ben poco.

Per vedere i vari prodotti con Olixina visita la pagina Prodotti oppure contattami per saperne di più.

 

Vuoi Migliorare La Tua Vita?

 Iscriviti alla Newsletter per non perdere nessuna novità!

Iscrizione effettuata con successo

Pin It on Pinterest

Share This